Il Commercio a Casalnuovo

di Antonio Mercolino

received_10209524487765461Da cittadino di questo Comune ,da ex Commerciante,vedo una lenta agonia delle attivita commerciali. Non vedo traffico pedonale da far pensare ad una ripresa del commercio .
Si potrebbe aiutare e stimolare il Cittadino ad uscire da casa iniziando ,a mio avviso, a migliorare alcuni aspetti di
Arredo Urbano.Rendere vivibile il marciapiede,inserire aiuole,panchine,cestini,illuminazione.
Sicurezza e controllo da parte delle forze dell’ordine.Aree di Sosta accessibili e funzionali.
Controllo delle zone di sosta.

L’illuminazione serve anche a dare “Sicurezza al Cittadino”.Avere un marciapiede Pulito,con cestini,aiuole,illuminato ad hoc,stimola il cittadino a scendere da casa,a passeggiare con tranquillità ed eventualmente a spendere.In mancanza di tutto questo, che stimoli diamo alla cittadinanza?
La Sicurezza. Sapere che c’e un controllo o la semplice presenza di forze dell’ordine ,da tranquillità. Per i nostri figli e per noi stessi.
Un esempio di Illuminazione Assente?Via nazionale delle puglie (Tavernanova) .Dopo il calar del Sole,i lampioni presenti solo su spartitraffico,illuminano i rami degli alberi,e nemmeno le corsie per le auto. Inserire dei lampioni sul marciapiede ,illuminare tutta via Nazionale ,abbellire,anzi “ARREDARE” Casalnuovo. Questo darebbe un motivo valido per uscire e passeggiare. Si trasmetterebbe sicurezza al cittadino. Certo che un altro passo devono farlo i commercianti. Unendosi,incontrandosi per decidere le strategie di mercato,vendita,offerte,fidelizzazioni. Per realizzare eventi che creino aggregazione,che facciano conoscere il nostro territorio anche a cittadini di comuni limitrofi.
Credo quindi che con un “ARREDO URBANO” Realizzato in Comunione con i commercianti,unito alla realizzazione di eventi settimanali,si invogli il cittadino a rimanere sul suo territorio. Creando cosi aggregazione,microeconomia. Per far si che il cittadino capisca che se “spende” sul territorio “i soldi” rimangono sul territorio.
Un ultimo punto. Questione Aree di sosta. Siamo abituati ,purtroppo, a sostare in prossimità dei luoghi di acquisto. Ora hanno tolto anche questo “obbligando a parcheggiare” nelle poche aree di parcheggio o , ad esempio, nel Parcheggio alle spalle della Chiesa di S.Biagio. Questo nel centro di Casalnuovo. Nelle periferie nemmeno questo. Le poche aree di sosta “ad orario”,sono “assalite” da chi non ha posto auto o da chi viene a lavorare,togliendo posto ad un eventuale consumatore,in quanto l’auto rimane lì una giornata intera. Anche qui ci sarebbe una Soluzione. Realizzare Strisce Blu,con una tariffa modica .I proventi sarebbero utilizzati in modo TRASPARENTE sia per migliorare l’arredo urbano e sia per realizzare Fondo Cassa per eventuale realizzazioni di Eventi.
Ci sarebbe molto da fare per il nostro territorio,specie per il commercio. Credo che migliorare la vivibilità del Paese,sarebbe già un passo importante. Poi con aiuto di associazioni bisognerebbe coinvolgere tutti i commercianti in modo attivo per capire e conoscere le loro reali esigenze.

Casalnuovo Stanca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...