Problema Parcheggio.Cittadini pagano e commercianti chiudono?

FotoGaetano

di Gaetano Fioretti

E’ sconcertante ma bisogna prendere atto che talvolta,salvo rare eccezioni, la politica proprio non riesce a cogliere il centro del discorso. Si inizia a parlare di numeri,di quanto è costato,se era previsto nel progetto e che ,ovviamente,è tutta colpa della vecchia amministrazione. Il metodo dello scaricabarile è sempre utile. Asso nella manica dei nostri esponenti politici da decenni. Nessuno sa niente e se qualcosa dovesse risultare impopolare è colpa di quelli che c’erano prima. Nel frattempo i commercianti ed i cittadini avrebbero la peggio.

Il problema del parcheggio non è solo relativo al costo,a chi l’ha fatto e perché. Qui c’è in gioco quello che rimane del commercio casalnuovese! Non dimentichiamo che i lavori sul corso vennero fatti con obbiettivi ben precisi. Tra questi rivalutare il centro cittadino,favorire la pedonalizzazione ed ovviamente rilanciare il commercio locale. Ora per cortesia qualcuno venga a dirci cosa c’entra un parcheggio a pagamento,se a pagamento lo si vuole fare, con tutto questo!

Dico questo perché non è sicuro che il Parcheggio lo si vuole fare a pagamento ma non è sicuro neanche che lo si vuole rendere gratuito. Certo è che vi è l’appoggio per una eventuale sbarra che lascerebbe pensare proprio ad un parcheggio a pagamento. Ma questo elemento da solo non ci da certezza a riguardo. Aspettiamo qualche atto ufficiale e nel frattempo proviamo ad immaginare le eventuali conseguenze di un parcheggio a pagamento.

Il primo punto da affrontare riguarda senz’altro il commercio casalnuovese. Qualche commerciante ha lamentato una riduzione di fatturato di oltre il 60% da quando sono iniziati i lavori sul corso. Oggi si aggiungerebbe un altro problema dovuto al fatto che ai cittadini era permesso parcheggiare sul ciglio della strada. Con l’ampliamento dei marciapiedi e la nuova visione del corso,questo non sarà più possibile ed in “alternativa” sono stati creati parcheggi nelle immediate vicinanze del corso principale. Uno di questi è quello che si trova alle spalle della Parrocchia San Giacomo Apostolo il Maggiore di Don Giuseppe Ravo.

Se volessimo presumere che il parcheggio in questione sarà a pagamento potremmo affermare che ci troveremmo dinanzi ad un classico “blitz di ferragosto”. Tutti vanno in vacanza pensando che il parcheggio è gratuito poi tornano a Settembre e si ritrovano la sorpresa. Ora la prima domanda che potremmo porre è : I commercianti cosa ne pensano? Sono stati interpellati ?

Si pensa subito ai commercianti perché è chiaro che sono loro,insieme ai cittadini che avrebbero i principali disagi. Il parcheggio a pagamento,magari con una tariffa oraria bassa e simbolica, poteva essere utile se i parcheggi fossero rimasti sul corso. In questo caso poteva giustificarsi il tutto con la necessità di assicurare un “ricambio” ed evitare la “stagnazione” delle auto nel centro cittadino. Certo che questa “stagnazione” si poteva evitare anche con il classico “disco orario” e con un assiduo controllo da parte della Polizia Municipale ma sono “dettagli”. Si da un indirizzo politico,si sceglie la strada da percorrere e la si porta avanti.  Rendere a pagamento il parcheggio alle spalle della Parrocchia San Giacomo Apostolo il Maggiore è controproducente. Innanzitutto perché non si incentivano i cittadini. Consideriamo che i cittadini dovranno “abituarsi” alla nuova visione del corso che comporterebbe assenza di parcheggi sul ciglio della strada. Dovranno quindi iniziare a parcheggiare negli spazi appositamente creati nelle immediate vicinanze del corso,ancora oggi poco frequentati. Quindi senz’altro la gratuità del servizio gioca un ruolo importante in tal senso fungendo da incentivo alla fruizione dei parcheggi. Se il parcheggio creato non dovesse incentivare i cittadini a “vivere” il corso da un lato comporterebbe delle conseguenze negative per il commercio locale e dall’altro renderebbe vano gli sforzi e gli investimenti fatti che hanno interessato Casalnuovo negli ultimi anni.

Se volessimo considerare che invece il parcheggio rimane gratuito o che ancora non è stato deciso se renderlo a pagamento verrebbe da chiedersi perché è già stato posto l’appoggio per una eventuale sbarra. Si potrebbe pensare che una decisione politica è già stata presa ma poi ci sarebbe un’altra domanda. Di cosa si sta discutendo nell’apposita commissione se una decisione politica è già stata presa? Potremmo chiederci a quanto potrebbe ammontare una eventuale tariffa o se sarà previsto un orario in cui si potrà parcheggiare gratuitamente. Pare che nessuno sappia nulla e che nell’apposita commissione si dovrà discutere della regolamentazione del parcheggio. Ma allora,se ancora non vi è una  regolamentazione,perché è stato già posizionato l’appoggio per la sbarra? I non addetti ai lavori potrebbero intendere la costruzione dell’appoggio per la sbarra come il risultato di una precisa volontà politica mentre ,invece, nella commissione si sta discutendo.

Ovviamente dire che era già prevista l’eventuale “sbarra” non cambia nulla al ragionamento che si prova a fare. Seppure era prevista la sbarra ed il parcheggio a pagamento, un’amministrazione non può porre in discussione nulla? Un’amministrazione non può esprimere un nuovo indirizzo sulla gestione di un determinato servizio? Se la nuova amministrazione non può intervenire neanche nella regolamentazione di un determinato servizio,teoricamente voluto privato da una vecchia amministrazione, allora dovremmo dire che siamo dinanzi ad una amministrazione di mera ratifica ed ovviamente diamo per scontato che così non è.

Certamente rispondere alle domande dei cittadini con un atteggiamento ostile e di superiorità non aiuterebbe il Paese e coloro che sono chiamati ad amministrarlo. Ricordando che amministrare,informare e rispondere alle preoccupazioni dei cittadini sono “doveri” per chi si propone alla guida di una Città.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...