Casalnuovo e tasse…

di Biagio Veneruso

Lavoro a Milano da un anno e mezzo.
Tutti i mesi è sempre la stessa storia: arriva la busta paga e ogni volta mi ritrovo 20-30 euro in meno rispetto ai miei colleghi.
Per quale motivo?
Ovviamente faccio il confronto con chi, come me, non gode di detrazioni per figli e/o familiari a carico e tenendo conto degli altri elementi variabili della retribuzione quali, ad esempio, gli straordinari, le indennità, le ferie, le festività, i permessi e così via.
E allora cos’è che determina la differenza?

La risposta è la RESIDENZA.
Sì, perché io ho ancora la residenza a Casalnuovo e si dà il caso che Casalnuovo è uno dei Comuni italiani dove la pressione delle tasse locali è ai massimi livelli, raggiungendo precisamente il 2,83% sui redditi: in particolare, i Casalnuovesi pagano uno 0,8% a titolo di addizionale comunale, cui si somma il 2,03% della sovrattassa regionale in Campania.
Ebbene, nel 2015 ho pagato 144,06 € di addizionale comunale e 365,55 di addizionale regionale, mentre al mio collega che risiede in provincia di Bergamo gli venivano trattenuti 82,08 € di addizionale comunale e 168,36 € di addizionale regionale.

Ma come è possibile? Cos’ha in più Casalnuovo di Napoli?
Due dati:
1) l’aliquota viene stabilita da ogni Comune fino a un limite massimo dello 0,8% e il Comune di Casalnuovo ha scelto l’aliquota massima;
2) l’addizionale comunale è, sul piano della scienza delle finanze, un’imposta finalizzata a finanziare i servizi pubblici, quali ad es. la raccolta e la gestione dei rifiuti urbani, il trasporto locale, la manutenzione delle strade, la gestione del verde, delle strutture culturali e sportive, l’illuminazione pubblica e così via.

Sabato scorso il mio collega bergamasco mi ha invitato a cena a casa sua. Vive in un paese di 6.000 abitanti chiamato Brignano Gera D’Adda: lì ho visto strade senza buche, pulite, con cestini ogni 50 metri, ben illuminate, senza cani randagi, con i giardinetti curati. C’erano degli edifici storici e chiese antiche che sembravano dei piccoli gioielli.

E, allora, pure a Casalnuovo, a maggior ragione, bisogna pretendere quello che ci spetta per quanto paghiamo di tasse: basta vedere interi quartieri al buio, basta aspettare per ore un autobus alla fermata, basta camminare lungo marciapiedi ridotti a ruderi, basta respirare veleni, basta permettere lo scarico e l’accumulo di rifiuti lungo le strade periferiche della città!
Basta accontentarsi!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...